Ceci di Cicerale secchi 300g

Rif: Tds1018  -  San Felice

     

I ceci di Cicerale (Presidio Slow Food) sono un ecotipo locale molto pregiato. Coltivato dalla fine dell'900 in questa zona del Cilento, è l'elemento che dà il nome al Comune di “Cicerale” (nello stemma comunale di Cicerale compare la piantina del cece con la scritta in latino "Terra quae cicera alit" - la terra che il cece preferisce).

Coltivati con il metodo biologico, raccolti a mano e sgranati con il vecchio metodo, battendoli con i bastoni per distaccare i ceci. Si distinguono per le dimensioni piccole e la colorazione leggermente più scura degli altri ceci. Hanno ridottissima umidità e quindi grande resa.

Ottimi da mangiare "a zuppettella", cioè con l'olio extra vergine d'oliva fresco.

Aggiungi alla lista dei desideri

Tds1018

Scheda tecnica

Biologico Si

Riferimenti Specifici

Recensioni

Non ci sono recensioni dei clienti per il momento.

Scrivi la tua recensione

Ceci di Cicerale secchi 300g

     

I ceci di Cicerale (Presidio Slow Food) sono un ecotipo locale molto pregiato. Coltivato dalla fine dell'900 in questa zona del Cilento, è l'elemento che dà il nome al Comune di “Cicerale” (nello stemma comunale di Cicerale compare la piantina del cece con la scritta in latino "Terra quae cicera alit" - la terra che il cece preferisce).

Coltivati con il metodo biologico, raccolti a mano e sgranati con il vecchio metodo, battendoli con i bastoni per distaccare i ceci. Si distinguono per le dimensioni piccole e la colorazione leggermente più scura degli altri ceci. Hanno ridottissima umidità e quindi grande resa.

Ottimi da mangiare "a zuppettella", cioè con l'olio extra vergine d'oliva fresco.

Scrivi la tua recensione

16 altri prodotti della stessa categoria:
Rif: Tds1057  -  Sole di Cajani

        

Lenticchie nere confezionate dall'Azienda Sole di Cajani (Caggiano - SA).

Anteprima
Rif: Tds1051  -  Sole di Cajani

        

Fagioli borlotti dell'Azienda Sole di Cajani (Caggiano - SA).

Anteprima
Rif: Tds0097  -  Bioland

Bioland.png   

Ceci neri biologici prodotti dall'Azienda Bioland (Gravina di Puglia - BA). 

Anteprima
Rif: Tds1260  -  San Felice

    

Le cicerchie sono semi molto antichi, custoditi nel territorio di Cicerale assieme ai più conosciuti ceci.

Coltivati con il metodo biologico, raccolti a mano e sgranati con il vecchio metodo, battendoli con i bastoni per distaccare i semi. 

Ottimi da mangiare "a zuppettella", cioè con l'olio extra vergine d'oliva fresco.

Anteprima
Rif: Tds0555  -  Il Fagiolo D'Oro

      

Questo ecotipo è forse il più noto e probabilmente il più antico tra i Fagioli di Sarconi.

Il seme è tondo-ovoidale, non molto grande, a fondo marrone chiaro con screziature rosso-vinacee: è un autentico Borlotto, un alimento “regina” della cucina, apprezzato per la sua buccia quasi inesistente dopo la cottura e per il suo gusto, che lo rendono adatto alla preparazione di gustose ricette.

Unica conf. 500g.

Anteprima
Rif: Tds1056  -  Sole di Cajani

        

Fagioli neri dell'Azienda Sole di Cajani (Caggiano - SA).

Anteprima
Rif: Tds0103  -  Bioland

Bioland.png   

Lenticchie verdi piccole biologiche prodotte dall'Azienda Bioland (Gravina di Puglia - BA). 

Anteprima
Rif: Tds1052  -  Sole di Cajani

        

Fagioli coco bianco dell'Azienda Sole di Cajani (Caggiano - SA).

Anteprima
Rif: Tds1060  -  Sole di Cajani

        

Cicerchie dell'Azienda Sole di Cajani (Caggiano - SA).

Anteprima
Rif: Tds0552  -  Il Fagiolo D'Oro

      

PRODUZIONE: 2016

Questo ecotipo si differenzia dagli altri fagioli di Sarconi per una piccola macchia rosso, nera o viola sull’ilo, un piccolo naso, da cui deriva il nome “NASEDDU”.

Fagiolo rampicante dal seme tondo ovoidale di colore bianco, è un ecotipo di rara eccellenza e prelibatezza, estremamente versatile in cucina.

Nel 1996 il fagiolo di Sarconi ha ricevuto il marchio I.G.P. da parte dell'Unione Europea. 

Unica confezione 500g.

Anteprima
Rif: Tds1055  -  Sole di Cajani

        

Fagioli "con l'occhio" dell'Azienda Sole di Cajani (Caggiano - SA).

Anteprima
Rif: Tds1017  -  San Felice

     

I ceci di Cicerale (Presidio Slow Food) sono un ecotipo locale molto pregiato. Coltivato dalla fine dell'900 in questa zona del Cilento, è l'elemento che dà il nome al Comune di “Cicerale” (nello stemma comunale di Cicerale compare la piantina del cece con la scritta in latino "Terra quae cicera alit" - la terra che il cece preferisce).

Coltivati con il metodo biologico, raccolti a mano e sgranati con il vecchio metodo, battendoli con i bastoni per distaccare i ceci. Si distinguono per le dimensioni piccole e la colorazione leggermente più scura degli altri ceci. Hanno ridottissima umidità e quindi grande resa.

Ottimi da mangiare "a zuppettella", cioè con l'olio extra vergine d'oliva fresco.

Anteprima
Rif: Tds0549  -  Il Fagiolo D'Oro

      

Questo ecotipo è forse il più noto e probabilmente il più antico tra i Fagioli di Sarconi.

Il seme è tondo-ovoidale, non molto grande, a fondo marrone chiaro con screziature rosso-vinacee: è un autentico Borlotto, un alimento “regina” della cucina, apprezzato per la sua buccia quasi inesistente dopo la cottura e per il suo gusto, che lo rendono adatto alla preparazione di gustose ricette.

Unica conf. 500g.

Anteprima
Rif: Tds1059  -  Sole di Cajani

        

Lenticchie rosa confezionate dall'Azienda Sole di Cajani (Caggiano - SA).

Adatte a tutte le preparazioni.

Anteprima
Rif: Tds0548  -  Il Fagiolo D'Oro

      

Il nome di questo ecotipo è da attribuire al suo inconfondibile colore, un verde chiaro più o meno intenso a seconda della zona di coltivazione.

Fagiolo nano dal seme tondo-ovoidale, è apprezzato per la delicatezza del gusto e per la buccia particolarmente tenera.

In cucina si sposa perfettamente con la pasta e con il riso, ma è adatto anche alla preparazione di squisite zuppe da solo o con l’aggiunta di carne, pesce o verdura.

Nel 1996 il fagiolo di Sarconi ha ricevuto il marchio I.G.P. da parte dell'Unione Europea. 

Unica confezione sottovuoto: 500g.

Anteprima
Rif: Tds1058  -  Sole di Cajani

        

Lenticchie verdi confezionate dall'Azienda Sole di Cajani (Caggiano - SA). 

Ottime per la realizzazione di insalate e zuppe fredde.

Anteprima
I clienti che hanno acquistato questo prodotto hanno comprato anche:
Rif: Tds0851

Melauro.png      Di_Sicilia_1.png

Miele vitaminico, antisettico, calmante nei casi di insonnia. Adatto per la prima colazione e la merenda.

Anteprima
Rif: Tds0566

Il_Torchio.png   

Vino rosso "Orlaca" realizzato con uve di varietà "Aglianico" coltivate in azienda a Montecalvo Irpino (AV). Questa eccellente varietà di vino, tipica delle regioni Campania e Basilicata, è particolarmente apprezzata per le sue caratteristiche organolettiche. Il vino, di colore rosso rubino, corposo e profumato, è adatto per abbinamenti con carni, cacciagione e formaggi stagionati. 

I vitigni di varietà "Aglianico" sono molto antichi, probabilmente originari della Grecia e introdotto in Italia intorno al VII-VI secolo a.C. 

Anteprima
Rif: Tds0651

Melauro.png      Di_Sicilia_1.pngVEGANOK.png

Sfiziosa crema di nocciola ottima da spalmare, ideale per farcire e guarnire dolci. 

Con una percentuale di frutta secca superiore alle comuni creme commerciali (minimo 35%).

Anteprima
Rif: Tds0767

Melauro.png     

Finissimo liquore ottenuto secondo un'antica ricetta tradizionale che utilizza ingredienti di prima scelta.

Anteprima
Rif: Tds0295

   

"Lupino Gigante" o "Lupinone" o "Lupinaccio di Vairano" sono tutti sinonimi di questo antico legume storicamente coltivato nell'area di Vairano (CE), al confine tra Campania e Lazio.

Il Lupino Gigante di Vairano (Presidio Slow Food) si distingue dai comuni lupini per le sue dimensioni, per il gusto più intenso e per la preparazione, completamente naturale e a base di sola acqua e sale.

Legumi dalle numerose proprietà benefiche, curative e nutrizionali, i Lupini sono in grado di apportare notevoli benefici all'organismo e alla sua salute, riducono il diabete e sono una ottima fonte di proteine vegetali. 

Ottimi come spuntino o antipasto, magari accompagnati da olive e semi di zucca. 

Anteprima
Rif: Tds0303

Dopo l’essiccazione, le nocciole vengono sgusciate e conservate sottovuoto (calibri 13-15 o superiore ai 15 mm). Costituiscono un gradevole snack, mantenendo inalterate le qualità salutari.

Quantità disponibili: 100g, 250g, 500gr, 1kg

Anteprima
Rif: Tds0856

Melauro.png      

Miele dalle spiccate caratteristiche depurative e diuretiche.

Anteprima
Anteprima
Potrebbe anche piacerti
Rif: Tds1024  -  San Felice

     

Confettura di frutta freschissima realizzata esclusivamente con Fico Bianco del Cilento, coltivato direttamente dall'Azienda S.Felice di Cicerale (SA), nel cuore del Cilento. La quantità di zucchero di canna utilizzata è stata ridotta al minimo per esaltare il sapore di questo frutto unico. Filiera cortissima dalla terra al barattolo per una confettura artigianale che stupisce ad ogni assaggio. Ottima da abbinare a formaggi e yogurt.

INGREDIENTI: *fichi bianchi del Cilento DOP, *zucchero di canna. *Da agricoltura biologica

Anteprima
Rif: Tds1022  -  San Felice

     

Gelse sciroppate con zucchero di canna.

Le gelse sono un frutto quasi in via di estinzione, particolarissimo e del gusto delicato, ottimo sullo yogurt bianco, sul gelato al fior di latte o sulla macedonia. Assolutamente da provare. 

INGREDIENTI: *zucchero di canna, *gelsi. *Da agricoltura biologica

Anteprima
Rif: Tds1017  -  San Felice

     

I ceci di Cicerale (Presidio Slow Food) sono un ecotipo locale molto pregiato. Coltivato dalla fine dell'900 in questa zona del Cilento, è l'elemento che dà il nome al Comune di “Cicerale” (nello stemma comunale di Cicerale compare la piantina del cece con la scritta in latino "Terra quae cicera alit" - la terra che il cece preferisce).

Coltivati con il metodo biologico, raccolti a mano e sgranati con il vecchio metodo, battendoli con i bastoni per distaccare i ceci. Si distinguono per le dimensioni piccole e la colorazione leggermente più scura degli altri ceci. Hanno ridottissima umidità e quindi grande resa.

Ottimi da mangiare "a zuppettella", cioè con l'olio extra vergine d'oliva fresco.

Anteprima
Rif: Tds1019  -  San Felice

     

I ceci di Cicerale (Presidio Slow Food) sono un ecotipo locale molto pregiato. Coltivato dalla fine dell'900 in questa zona del Cilento, è l'elemento che dà il nome al Comune di “Cicerale” (nello stemma comunale di Cicerale compare la piantina del cece con la scritta in latino "Terra quae cicera alit" - la terra che il cece preferisce).

Coltivati con il metodo biologico, raccolti a mano e sgranati con il vecchio metodo, battendoli con i bastoni per distaccare i ceci. Si distinguono per le dimensioni piccole e la colorazione leggermente più scura degli altri ceci. Hanno ridottissima umidità e quindi grande resa.

Ottimi da mangiare "a zuppettella", cioè con l'olio extra vergine d'oliva fresco.

Anteprima