Erbe Aromatiche

Erbe Aromatiche

Erbe Aromatiche

Proprietà e Usi

Le erbe aromatiche di Terre di Sud sono coltivate in Sicilia, a Belpasso (CT), in una caratteristica contrada situata a 700 metri di altitudine, ai confini del parco dell'Etna. Il clima mite e la presenza del vulcano, con le frequenti colate laviche, hanno reso questo territorio particolarmente fertile, adatto ad ospitare numerose coltivazioni, tra cui spiccano proprio le profumatissime erbe aromatiche, dal gusto intenso e vivace. Origano, rosmarino, salvia, alloro e timo vengono lavorati con metodi rigorosamente naturali, senza l'utilizzo di pesticidi e concimi chimici e, per lo più a mano, con scarso ricorso a mezzi meccanici.
Le erbe officinali, oltre a rappresentare un valido alleato in cucina, possiedono proprietà terapeutiche, in grado di apportare diversi benefici al nostro organismo. Vediamo alcune delle loro principali caratteristiche:

Origano (Origanum vulgare)

“Splendore della montagna”, dal greco oros (montagna) e gamos (delizia, splendore): è questo il bellissimo significato che possiamo attribuire al termine origano che, infatti, può crescere rigoglioso fino a 1000 metri di altitudine. Perfetto, in abbinamento al pomodoro, per insaporire golose pizze e facacce, l'origano è un ottimo ingrediente anche per preparare sughi, piatti a base di pesce o di carne, condire zuppe, insalate e bruschette. Grazie alla presenza del beta-cariofillene, svolge una buona funzione antinfiammatoria e può essere quindi utilizzato in infusi contro la tosse, le emicranie, i disturbi digestivi e i dolori di natura reumatica. È anche ricco di fibre, che favoriscono il corretto funzionamento dell'intestino e il regolare assorbimento di colesterolo e zuccheri, aiutando a combattere l'ipercolesterolemia e l'ipoglicemia. L'elevata percentuale di vitamine C ed E, potenti antiossidanti, contribuiscono a rafforzare il sistema immunitario. Inoltre, contiene due fenoli, il timolo e il carvacrolo, che lo rendono un antisettico naturale. Infine, lo troviamo spesso all'interno di prodotti cosmetici perché svolge un'efficace azione drenante, molto utile per contrastare gli inestetismi della cellulite e l'adiposità localizzata.

Rosmarino (Salvia rosmarinus)

Il rosmarino è una delle piante più rappresentative del Mediterraneo, particolarmente apprezzata perché ricca di oli essenziali di cineolo, canfora e pinene che le conferiscono il tipico profumo fresco e intenso. Di recente, la Royal Horticultural Society, la nota organizzazione britannica di orticultura, a seguito di una nuova analisi genetica, ha scoperto che il rosmarino, in realtà, è una varietà di salvia (appartenente alla stessa famiglia delle Lamiaceae) ed ha quindi ritenuto opportuno adottare, all'interno dei suoi giardini, la nuova nomenclatura di Salvia rosmarinus, al posto di Rosmarinus officinalis, l'originario nome scientifico con cui fu classificato da Linneo.
Il rosmarino ha molteplici proprietà, sia culinarie che medicinali, note sin dai tempi più antichi: antiossidante, ricostituente, tonificante e digestivo, antispastico, antisettico, antinfiammatorio ed antidolorifico. In campo cosmetico, l'estratto di rosmarino è usato per la sua capacità di combattere i radicali liberi, per rendere i capelli più luminosi e forti e, soprattutto, per purificare il cuoio capelluto contro forfora ed eccesso di sebo.

Salvia (Salvia Officinalis)

Il nome di questa pianta evoca già i benefici che è in grado di apportare alla nostra salute. Il termine salvia deriva probabilmente dal latino salvus, che vuol dire appunto salvo, sano ed infatti, essa vanta numerose virtù terapeutiche, tanto che secondo la cultura orientale è addirittura in grado di regalare longevità. Non soltano contiene un' elevata concentrazione di preziosi antiossidanti e di vitamine, ma favorisce anche una corretta digestione, è efficace contro problemi legati al ciclo metruale, alla menopausa ed è anche un valido alleato per chi è affetto da diabete, riuscendo a tenere sotto controllo i livelli di glicemia nel sangue.
Qualche goccia del suo olio essenziale ci può aiutare a gestire meglio stati di ansia o nervosismo, perché abbassa i livelli di cortisolo, l'ormone dello stress. L'idrolato, invece, viene molto utilizzato in cosmesi per il suo potere antibatterico, in particolare nei deodoranti, e per la sua azione seboregolatrice soprattutto per combattere i problemi di forfora e gli inestetismi legati alla pelle grassa, come impurità e pori dilatati. Spesso troviamo la salvia anche come ingrediente nei dentifrici per il suo delicato potere sbiancante.
In cucina si abbina spesso al burro come ripieno per la pasta fresca, la si serve fritta in pastella come sfizioso aperitivo, o la si utilizza semplicemente per condire carni, legumi, verdure e formaggi.

Timo (Thymus vulgaris)

Profumatissima pianta sempreverde, originaria del Mediterraneo orientale, anche il timo appartiene alla famiglia delle Lamiaceae al pari di rosmarino, salvia, origano e alloro. In cucina è ottimo per aromatizzare diversi cibi come carni, verdure, pesce, legumi, cereali lessati, e anche per dare un tocco di originalità in più ai classici dolci, dalle mousse alle crostate di frutta. Per quanto riguarda i suoi benefici, la presenza di timolo, una potente tipologia di fenolo antisettico e antispasmodico, lo rende utile in caso di tosse, raffreddore, asma e bronchiti. L'olio essenziale di timo ha inoltre proprietà terapeutiche contro virus, batteri e funghi. É anche un ottimo ingrediente per la preparazione di prodotti cosmetici, ha infatti proprietà astringenti e purificanti, particolarmente indicate per il trattamento di pelli impure e acneiche.

Alloro (Laurus nobilis)

Apprezzato dagli antichi Greci che gli attribuivano poteri magici, in grado di allontanare la cattiva sorte, ed utilizzato dai Romani come segno di trionfo nelle battaglie, l'alloro è ancora oggi una delle piante eromatiche più amate per la sua versatilità. In cucina è ottimo per ravvivare il gusto di carni, pesce e verdure. Le sue foglie, inoltre, sono ricche di principi attivi come i flavonoidi, utili sia per regolare la pressione arteriosa che per rafforzare il sistema immunitario, e che hanno anche proprietà astringenti, diuretiche e stimolanti dell'appetito. La presenza della vitamina A lo rende un valido antiossidante, mentre fra i minerali, l'alloro contiene ferro, potassio alleato del cuore, calcio, fosforo e magnesio fondamentali per la salute di ossa e denti. L'alloro può essere utilizzato per alleviare fastidiosi disturbi come insonnia, coliche o diarrea, dolori metruali, reumatici ed articolari, alitosi. In casa, può essere sfruttato, come rimedio contro gli insetti e per la conservazione degli abiti, in quanto è fonte di acido laurico, una molecola che agisce proprio come un vero insetticida naturale. L'alloro ha anche note proprietà cosmetiche, è infatti un toccasana per pelle e capelli, basti pensare al famoso sapone di Aleppo prodotto proprio con l'olio estratto da questa magnifica pianta.

Tutti i commenti

lascia un commento